Mostra Fotografica “Pietas – Riti della Settimana Santa in Calabria” e Presentazione Libro Fotografico


Un viaggio fotografico tra la Cooperativa “Nido di Seta” di San Floro (CZ).

Seta.

Un termine breve ma conciso, dolce e dirompente. Eppure dietro questi quattro segni alfabetici si celano secoli di storia, e non solo. La seta è nota per essere da sempre un tessuto di lusso, usata per realizzare gli abiti, i paramenti, i damaschi dei ricchi e potenti. Ma la sua origine biologica è molto semplice. Grazie ad un prodigio della natura, tale fibra viene prodotta dai cosiddetti bachi, ovvero delle larve (comunemente bruchi), che durante il periodo di metamorfosi costruiscono un bozzolo per proteggere da agenti esterni la loro“trasformazione”. Solo poche delle circa duecento razze producono una fibra utilizzabile, e solo una (Bombyx mori) è allevabile dall’uomo.  Il baco si nutre per 28-30 giorni continuamente, fermandosi solo 4 volte per cambiare la pelle; al termine dei 28 giorni il baco sente un’esigenza di cambiamento, smette di mangiare si purga e comincia quella che viene chiamata la salita al bosco, ovvero il baco cerca il posto più sicuro per chiudersi all’interni del bozzolo di seta. Il baco impiega 4 giorni per tessere il bozzolo. I bozzoli possono essere di cinque colori : bianco, giallo, giallo oro, giallo verde, rosa chiaro. Questo viene determinato dalla razza del baco da seta. Una volta che i bozzoli sono pronti vengono raccolti e utilizzati per il processo di trattura della seta. Si immergono nella l’acqua calda e con uno scopino di erica si esegue la magia: tutti i capofilo dei bozzoli si attaccano allo scopino di erica e creiamo un unico filo di seta. La farfalla del baco da seta non mangia e non vola, esce dal bozzolo di seta si accoppia depone le uova e muore. Dopo il procedimento di trattura della seta avviene la colorazione tramite pigmenti naturali ottenuti da bagni di colore.

A Cura di Miriam Pellegrino – Presidente Cooperativa Nido di Seta di San Floro (CZ).

Maggio 2014

Servizio Fotografico a cura dei Soci:

Merigelli Massimo – Ciambrone Martino – Pietro Procopio ed Andrea Azzarito.

 

 

 

 

 

 

 

San Lucido (CS) – di Martino Ciambrone

il suonatore di zampogna…

I più fervidi auguri di un santo Natale

10 edizione “Gran Trofeo d’Europa” – Soverato (CZ) – 20 ottobre 2013

By M. Merigelli

 

 

Una giornata a Caccuri (KR)… in bianco e nero

  by M. Merigelli

 

 

 

 

Il restauro della statua di Maria SS. della Neve di Tiriolo – Marzo-Luglio 2013

Documentazione by M. Merigelli

 

 

 

 

1° Slalom Ponte Corace-Tiriolo di Luca Lucente

16 giugno 2013 – Ph by Luce Lucente

Canon Day – 1 giugno 2013 – Cinesud Megastore

Ph. M. Merigelli